Ottimizzazione local SEO

SEO locale 2020: ottimizza in 6 passi

Giovanni Cardia

Giovanni Cardia

Consulente SEO | Digital Marketing a Cagliari

Indice

Vuoi usare la SEO locale per far si che la tua attività abbia una buona posizione su Google e magari anche negli altri motori di ricerca (e mappe) come Bing o Apple?

Bene, questa guida ti mostra come fare.

Imparerai l’ottimizzazione SEO per il tuo business locale in sei punti, che vanno a formare quella che si può definire SEO locale.

Cosa è la SEO locale?

La SEO locale è il processo con il quale si ottimizza la tua presenza online per andare incontro alle ricerche locali e, di conseguenza, apparire in ricerca prima dei competitor. Quindi ottimizzare SEO significa ottimizzare per Google, ma anche Bing, Yandex e tutti gli altri motori di ricerca (pare che anche Apple ne stia preparando uno!).

Detto questo, va detto che attualmente Google è il motore di ricerca che ha di gran lunga più traffico.

Per questo, la maggioranza dell’ottimizzazione SEO va fatta per Google.

Ok, abbiamo parlato di SEO e SEO locale, ma cosa si fa nella pratica?

L’ottimizzazione avviene in sei punti

  • Ricerca delle keyword
  • Google My Business, Bing Places e Apple Maps
  • SEO locale On-Page
  • Recensioni e aggiornamenti per la SEO locale
  • Link Building per la SEO locale

Prima di entrare nel vivo della guida è importante guardare i fattori più importanti per il posizionamento organico locale.

Fattori di ranking organico locale

Come sfruttare questi dati per posizionare il sito web della mia attività locale?

Da questi dati possiamo capire che i primi fattori per comparire nei risultati di ricerca locali sono i backlink e il volume di contento di qualità presente nel sito web. Il contento deve poi essere rilevante per il luogo e per la nicchia scelta.

Nonostante gli altri fattori siano più in basso nella scala, sottovalutarli è sbagliato. Ad esempio, avere un sito web non mobile friendly porterà a pesanti penalizzazioni nella versione mobile della ricerca Google.

Cosa è il Local Pack / Snack Pack di Google:

Per evitare confusione, vediamo la differenza tra i risultati di ricerca organici e il Local pack / Snack Pack di Google.

local pack / snack pack google vs risultati di ricerca organici nella seo locale

Come sfruttare questi dati per posizionare la mia attività locale nei risultati delle mappe/ local pack?

Nel 2020 pare che l’accento sia tutto nella rilevanza. Infatti i primi fattori per comparire sono la categoria principale del tuo profilo Google My Business, le keyword nel titolo, la prossimità dal luogo di ricerca e la presenza dell’indirizzo fisico nella città di ricerca. Questo non deve comunque far pensare che non sia importante ottimizzare il tutto.

Fonte: Sondaggio Whitespark

1) Ricerca delle keyword

Ricercare le keyword significa cercare le parole chiave per le quali vuoi che la tua attività compaia nella ricerca.

Come nella SEO, anche nella variante locale la ricerca delle keyword è fondamentale.

Immagina di avere un bar caffetteria, chiamata Caffè Caffè (Che originalità eh!).

Vorrai che la tua attività venga trovata per ricerche tipo:

  • Caffetteria vicino a me
  • Bar vicino a me
  • Caffè nelle vicinanze
  • Caffè Caffè orari
  • A che ora chiude Caffè Caffè?

Ormai da diversi anni Google mostra queste informazioni nelle card, in cima ai risultati organici.

Ecco l’esempio di un bar vicino a me:

local SEO SIL orari Google my Business

Google crea queste schede utilizzando i dati ottenuti da Google My Business.

Anche Bing fa più o meno la stessa cosa con Bing Places. Gli altri motori di ricerca spesso usano Bing Places per creare questi grafici.

Visto che l’argomento è importante ci torneremo più tardi, ora continuiamo con la keyword research.

Immagina ora di essere un idraulico, come ti cercheranno le persone su Google?

  • Idraulico in zona
  • Idraulico a Cagliari
  • Idraulico in pronto intervento
  • Pulizia lavandino a Cagliari

Come avere quindi una lista di keyword locali?

  • Prendi i servizi che offri
  • Uniscili con le città che servi

Fatto.

E invece, per quanto riguarda i volumi di ricerca? Io direi di non preoccuparsi più di tanto, sia perché i software gratuiti non mostrano i dati precisi, sia perché anche quelli che mostrano i dati precisi non avranno tantissime ricerche per keyword locali.

Secondo me la via da seguire è quella di ottimizzare per tutti i servizi offerti. Successivamente puoi vedere dalle statistiche di Google My Business o dai dati analitici del tuo Sito Web con quali parole chiave il tuo business viene trovato.

Usare la SERP di Google per ottenere keword per la SEO locale dalle ricerche correlate

Cerca le tue keyword su Google e in basso troverai le ricerche simili che gli utenti stanno eseguendo.

SEO locale ricerche correlate Google SERP

Usare Google Autocomplete per ottenere altre keyword

Google Autocomplete è un altro alleato sottostimato ma molto potente. Scrivendo le parole chiave rilevanti per il tuo business otterrai una serie di suggerimenti che sicuramente avranno un certo livello di traffico.

SEO locale Google autocomplete

2) Google My Business, Bing Places e Apple Maps

Google My Business

Google My Business è uno strumento gratuito e facile da usare che permette ad attività e organizzazioni di gestire la propria presenza online su Google, compresi Ricerca e Maps. Per aiutare i clienti a trovare la tua attività e raccontare la tua storia, puoi verificare la tua attività e modificare le rispettive informazioni. 

Google My Business è il primo passo da compiere per ottimizzare la presenza della propria impresa per la SEO locale.

Essere presenti su Google My Business significa comparire nei risultati di ricerca locali e in quelli di Google Maps.

Ho dedicato un intero articolo per spiegarti come ottimizzare Google My Business, in questa guida passerò direttamente agli altri strumenti.

Bing Places per la SEO locale

Bing places for business SEO locale

Bing Places for Business è l’equivalente di Google My Business e “compare” quando si esegue una ricerca locale con Bing.

Viene spesso usato da altri motori di ricerca per mostrare le loro schede locali.

Come visto dalle statistiche di StatCounter, Bing arriva poco sotto il 3% di market share. Potrebbe comunque essere molto utile perdere qualche minuto per configurarlo.

Prima di aprire un nuovo profilo vai su Bing Maps e controlla che la tua attività non sia già presente. Bing infatti spesso crea in automatico il profilo della tua azienda in base a diversi fattori, reperendo gli orari da altri servizi online.

Se la tua attività è già presente, nella parte bassa della sua scheda troverai un link per reclamarla.

In caso contrario crea il tuo profilo, i passaggi sono molto simili a quelli da compiere per aprire Google My Business. Potrai anche importare tutti i dati inseriti da quest’ultimo. Molto comodo, no?

Puoi seguire le linee guida per avere una panoramica del processo di apertura del tuo profilo aziendale su Bing Places, contenti istruzioni per ogni aspetto del processo.

Apple Maps e SEO locale

Apple Maps sono le mappe di default per gli smartphone Apple. Sono quindi anche le mappe di default per quando si esegue una ricerca vocale con Siri.

Stiamo parlando di milioni di dispositivi, solo in Italia.

Quindi si, dovresti ottimizzare la tua presenza per Apple Maps.

Vai su Maps Connect e inizia ora.

3) SEO locale On-Page

Tante regole della SEO On Page si applicano alla SEO locale.

Nel caso della SEO locale bisogna prestare particolare attenzione a implementare alcuni dati rilevanti:

  • Nome – indirizzo – telefono
  • Schema markup, sopratutto per identificare il tipo di business locale
  • Struttura della pagina se servi un solo paese o una sola area
    • tuositolocale.it/servizio1
    • tuositolocale.it/servizio2
    • tuositolocale.it/servizio3
  • Struttura della pagina se servi più paesi
    • tuositolocale.it/località/paese1
    • tuositolocale.it/località/paese2
    • tuositolocale.it/località/paese3
    • Attenzione, creare più pagine per diverse località ma senza avere sedi o un contenuto diversificato per ciascuna di esse non ti aiuterà a posizionarti meglio!

Ottimizzare la Home Page per la SEO locale

La Home Page è la pagina più importante di un sito.

Le regole principali, per ottimizzare una Home Page per la SEO locale (senza riprendere le regole della basi di SEO!) sono:

Esempio di un sito web che ho realizzato, ho inserito schema per le FAQ e schema locale per identificare il sito web di una clinica medica.

Stesso esempio, ma con lo strumento di test dei risultati multimediali

Nella SEO locale, dovresti ottimizzare la tua Home Page per il paese o località principale.

Torniamo all’esempio del bar. Ottimizzare la tua Home Page per la parola chiave corta potrebbe essere allettante, dato che avrebbe più ricerche. In realtà però, i risultati per la ricerca “bar” sono sempre locali. Così facendo andresti a ottimizzare per una parola chiave molto competitiva e perderesti comunque per chi ha ottimizzato per quella locale, più rilevante. Quindi, se hai un bar a Cagliari è meglio ottimizzare per Bar a Cagliari. L’unico caso nel quale è consigliabile ottimizzare per una parola chiave corta è quando si hanno centinaia di paesi serviti ( con sede in loco).

4) Recensioni e aggiornamenti per la SEO locale

Le recensioni svolgono una parte molto importante per la SEO locale. Conferiscono fiducia sia agli occhi di Google, che a quelli dei tuoi potenziali clienti.

Ho già trattato come rispondere e incoraggiare le recensioni nell’articolo dedicato a Google My Business.

Ripercorriamo velocemente come tenere un profilo aggiornato e ben recensito:

  • Rispondi alle recensioni positive, per ringraziare il cliente
  • Rispondi alle recensioni negative, per scusarti e prendere atto dei problemi
  • Usa la funzione Post di Google My Business per tenere informati i tuoi clienti

5) Citazioni per la SEO locale

Le citazioni sono menzioni online del tuo business, per essere complete devono mostrare nome, indirizzo e numero di telefono.

Le citazioni ti aiutano a:

  • Ottenere autorità e rilevanza per le ricerche
  • Ottenere traffico e clienti

Controlla le directory delle imprese locali

Le directory locali ti aiutano a costruire citazioni e ti aiutano a costruire il tuo traffico.

Tra le più grandi troviamo:

Esistono anche directory riservate a determinate categorie professionali, ad esempio per dottori:

Per ottenere altre directory, più rilevanti a livello locale, è possibile usare gli operatori di Google. Ad esempio, per trovare una directory a Cagliari o in Sardegna basterà digitare su Google:

  • Cagliari intitle:”directory”
  • Sardegna intitle:”directory”

Le directory hanno sempre piani gratuiti e piani a pagamento, il mio consiglio è quello di essere presenti nella versione gratuita, per le citazioni, solo dopo valutare se è il caso di sfruttare la versione a pagamento.

Come fare un Audit SEO delle le citazioni locali

Per fare un Audit SEO delle citazioni locali possiamo utilizzare gli operatori di Google.

Trovare citazioni incomplete usando gli Operatori Google

  • “Nome Attività”+”Indirizzo parziale”-“Numero di telefono”
    • Sostituendo i dati con quelli dell’impresa di cui vogliamo trovare le citazioni, mantenendo le virgolette, troveremo citazioni con il giusto nome, il giusto indirizzo ma senza il numero di telefono. Possiamo quindi procedere a completare queste citazioni con il giusto numero di telefono
  • “Nome Attività”+”Numero di telefono”-“Indirizzo parziale”
    • Stesso procedimento di prima, ora troveremo le citazioni senza indirizzo
  • “Numero di telefono”+”Indirizzo parziale”-“Nome Attività”
    • In questo caso troveremo citazioni senza il nome dell’attività

Trovare citazioni errate usando gli Operatori Google

  • “Nome Attività”+”Indirizzo parziale”+”Numero di telefono vecchio/sbagliato”
    • Così troveremo le citazioni dove è presente un numero di telefono vecchio o errato
  • “Nome Attività”+”Numero di telefono”+”Indirizzo parziale vecchio/sbagliato”
    • In questo caso troviamo citazioni con il vecchio indirizzo, o con l’indirizzo sbagliato
  • “Numero di telefono”+”Indirizzo parziale”+”Nome Attività vecchio o sbagliato”
    • In quest’ultimo caso troveremo le citazioni dove è rimasto il nome vecchio dell’attività o dove è stato scritto male

6) Link building per la SEO locale

I link sono sempre tra i fattori più importanti per la Local SEO, secondo i sondaggi e nelle analisi degli ultimi dieci anni. Tra tutti i cambiamenti degli algoritmi i link di qualità rimangono una costante che non va mai “fuori moda”.

Va comunque precisato che i link nel 2020 abbiano perso un po’ di importanza per influenzare la comparsa del local pack (cioè dei risultati di Google My Business con mappa). Risultano comunque ancora molto importanti anche in questo caso.

Se hai fatto tutto correttamente, dovresti già avere dei link, ottenuti costruendo le citazioni. Purtroppo questi link saranno quasi sempre no-follow, il consenso è che l’autorità passata sia nulla (o molto poca)

Torniamo all’esempio del bar. Diciamo che il tuo mercato è Cagliari. Cosa puoi fare per ottenere link per la tua impresa locale?

  • Puoi scrivere degli articoli nel tuo settore, ad esempio:
    • C’è differenza tra il caffè macinato e il caffè in chicchi?
    • Caffè al bar e caffè a casa: perché non è la stessa cosa
    • Impara a scegliere le migliori miscele di caffè con questa guida
  • Gli stessi articoli possono essere oggetto di video
  • Puoi fare una guida locale della città, ad esempio:
    • Puoi creare calendari di eventi locali
    • Dove mangiare a Cagliari, cose da fare a Cagliari, etc.

I tuoi articoli verranno piano piano trovati su Google, ma per aumentare il loro effetto dovresti promuoverli.

Dove?

Sui gruppi Facebook di Cagliari ad esempio, (assicurandoti che gli admin non vedano i tuoi post come spam!)

Se hai un budget più elevato potresti voler promuovere i tuoi articoli e video nella rete display google o su Facebook e instagram, avendo cura di andare a mirare specificamente le persone che vivono a Cagliari.

Richiedi la consulenza gratuita

Ora puoi fare la differenza con l’ottimizzazione SEO locale.

E se hai paura di sbagliare?

O se vuoi ottimizzare al massimo delle possibilità?

Magari non hai tempo di ottimizzare, perché ti occupi della tua attività?

Ho la soluzione: puoi richiedere una consulenza gratuita e senza impegno per l’ottimizzazione SEO della tua impresa locale. Che tu ti trovi a Cagliari o a 400 km da me, possiamo fare tutto online.

La consulenza professionale è studiata per:

  • Amplificare la tua presenza su Google e gli altri motori di ricerca rilevanti
  • Incrementare telefonate, prenotazioni e visite al sito web
  • Migliorare l’interazione con i clienti
  • Potenziare il tuo vantaggio nei confronti dei competitor

Conclusione

La guida per la SEO locale si conclude qui.

Se segui anche solo metà dei passaggi proposti avrai una presenza locale di tutto rispetto.

Ci sono ancora alcuni aspetti che vorrei evidenziare in questa conclusione.

Della SEO locale fanno parte tante operazioni tecniche, ma non bisogna dimenticarsi che alla base di tutto c’è la costruzione della relazione con il cliente. Ogni operazione tecnica di SEO locale, dovrebbe domandarsi anche “l’azione che sto intraprendendo aiuta il mio cliente? Se si, come?”

Perché se la tua SEO locale è costruita in modo da venire incontro al tuo cliente, questa sarà enormemente più effettiva.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Inizia con la Strategia di marketing online

Scopri di più su come promuoverti online, tramite le risorse di marketing gratuite

Condividi su…

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Come ti posso aiutare?

Mi serve sapere alcune informazioni
e quale servizio ti interessa
`Questo sito è protetto da reCAPTCHA, si applicano la Privacy Policy e i Termini di Servizioe di Google.`